Chi siamo

La Cooperativa  Innovamento  nasce il   30 marzo 2015 dall’esperienza di psicologi, educatori e pedagogisti con formazione universitaria sull’Analisi del Comportamento Applicata (A.B.A) che si occupano di bambini e ragazzi con Disturbo dello Spettro Autistico, Sindrome di Asperger, Disturbo disintegrativo dell’infanzia, Disturbi pervasivi dello sviluppo non altrimenti specificati, Disturbi specifici dell’apprendimento (dislessia, discalculia, disortografia), ritardo mentale di vario grado,ADHD e Deficit dell'Attenzione.

 

*Per saperne di più: http://www.stateofmind.it/2012/02/dsm-5-disturbo-spettro-autistico/

 

 

La cooperativa sociale “Innovamento” si radica su due principi operativi: uno sociosanitario e l’altro psicoeducativo.Tali principi alla base della cooperativa vedono prima di tutto il bambino e la sua famiglia non come “portatori di malattia” e dunque entro un’accezione esistenziale essenzialmente e riduttivamente di pazienti. Adottare una matrice psicoeducativa e sociosanitaria significa prima di tutto interfacciarsi con il bambino quale persona e interpellare la sua famiglia come il principale motore su cui esplorare la vita affettiva, emozionale e cognitiva del bambino, ma prima di tutto la famiglia quale interlocutore primario per promuovere il suo benessere psicologico. Da questa premessa scaturiscono, inoltre, due importanti traiettorie verso cui si muovono le attività, ovvero la “riabilitazione” e l’inserimento sociale e, successivamente, lavorativo dell’utenza che accoglie la cooperativa.

Perché la famiglia? Perché, secondo un paradigma di stampo “sistemico relazionale”,agire esclusivamente su una parte del sistema significa trascurare tutto un mondo che lo influenza e lo orienta per la maggior parte delle sue emozioni, scelte e capacità cognitive e relazionali prima di tutto.

La cooperativa si occupa , inoltre,di progettazione, attuazione  e verifica di percorsi di riabilitazione psico-sociale, attraverso percorsi educativi, assistenziali e riabilitativi personalizzati, improntati al reinserimento sociale, al mantenimento ed accrescimento delle capacità di autonomia, di gestione del tempo libero, di socializzazione, di abilità lavorative, concorrenti ad un progetto di vita sulla persona teso al miglioramento qualitativo e del benessere individuale e collettivo.

Promuove ed organizza eventi e iniziative di divulgazione sociale ad alta ricaduta sulla collettività, a favore dell’integrazione delle diversità, e per raccolte fondi a sostegno dei servizi per persone affette da autismo.

 

 

 

TOP